MANGIAVEG.IT 1 – IL SALAME DI CIOCCOLATO DI LIBERA

Debutta su RadioVeg.it la rubrica MangiaVeg.it con la ricetta di un godurioso Salame di Cioccolato a cura di Libera Arienti di Maison Libera.

Prima di dare spazio alla prima ricetta, vogliamo spendere due parole su questa nuova iniziativa.

Non sarebbe stata nostra intenzione proporre una rubrica di cucina, ma ci è stata chiesta da più ascoltatori quindi ci siamo messi in pista ed abbiamo chiesto il supporto di alcune eccellenti professioniste nel campo.

E’ dunque un piacere dare il benvenuto a sei eccellenti cuoche/chef, ognuna delle quali si occuperà di un settore specifico.

Ecco quindi i temi che affronteremo e chi se ne occuperà:

SUA MAESTA’ IL CIOCCOLATO E AFFINI: I DOLCI DI LIBERA – CUCINARE CON IL ROBOT: LE RICETTE VEG DI LIDIA – I FORMAGGI CRUELTY FREE: L’AUTOPRODUZIONE DI MARIKA – CEREALI E PSEUDOCEREALI: GIULIA CI INSEGNA A CUCINARLI – IL CIBO CHE CURA DI LISA – LA CUCINA GLUTEN FREE DI FELICIA.

La rubrica sarà settimanale e ad ognuna delle nostre collaboratrici verrà dedicato un articolo dove verranno presentate dettagliatamente e dove verranno raccolte tutte le loro ricette ed i podcast della versione audio.

Bando alle ciance, partiamo dunque con la prima ricetta:

IL SALAME DI CIOCCOLATO DI LIBERA – La ricetta

Tempo di preparazione: 30 minuti + 4 ore di riposo


Difficoltà: semplice

Utensili: pentolino + pentola per far sciogliere il cioccolato a bagnomaria, frullatore a immersione, sacchetto di plastica per alimenti, mestolo.

Il salame al cioccolato è sempre stato uno dei miei dolci preferiti fin da bambina, quindi dovevo assolutamente realizzare una versione vegan di questa delizia!
La maggior parte delle ricette sul web prevede l’utilizzo della panna vegetale che io non amo particolarmente perché ricca di grassi saturi e di ingredienti poco salutari.

Dopo diversi esperimenti posso svelarti l’ingrediente segreto del mio salame al cioccolato: l’avocado utilizzato al posto della panna! L’avocado è ricco di grassi buoni, è molto nutriente e ha tante proprietà e benefici per l’organismo. Mi raccomando però, acquista solo avocado italiani. La maggior parte degli avocado che arrivano in Italia provengono dalla provincia di Petorca in Cile, una zona poco piovosa del paese, dove le piantagioni di avocado invadono il paesaggio e, assetate di acqua, la stanno sottraendo alle popolazioni.

Pensa che occorrono 2 mila litri di acqua per ricavare 1 kg di avocado mentre per 1 kg di arance ne bastano 500! Qui i produttori di avocado hanno accesso diretto e gratuito all’acqua, mentre le popolazioni devono accontentarsi di 50 litri di acqua al giorno proveniente dai camion cisterna dello Stato: troppo poca, teoricamente potabile ma in realtà sporca e inquinata. Molti si ammalano e per questo tante famiglie stanno abbandonando la zona. La popolazione è assetata, l’acqua c’è, ma si decide di destinarla alle piantagioni di avocado realizzate su terreni acquistati a pochi soldi, dove si utilizza gratis l’acqua e i cui frutti sono venduti sul mercato europeo a prezzi altissimi. Gli interessi delle multinazionali e delle lobbie hanno più potere del diritto all’acqua di un popolo.

Oltre alla questione etica, ci sono altri due motivi per acquistare solo avocado italiano: la prima è che gli avocado arrivano in Italia dal Cile dopo circa un mese dal raccolto e inevitabilmente sono trattati con conservanti; la seconda è che è emerso che molti produttori cileni utilizzano erbicidi e sostanze vietate in Europa perché nocive per la salute dell’uomo.

L’ultima volta che ho preparato questo dolce mio nipote Lorenzo l’ha spazzolato via, quindi il successo è assicurato! Veloce e divertente da preparare, non potrai evitare di leccarti le dita!

Ingredienti

 150 grammi circa di biscotti vegan (senza glutine per la versione gluten free)
 1/2 avocado maturo, mi raccomando che sia morbido altrimenti è acerbo e quindi con un gusto amaro
 200 grammi di cioccolato fondente al 70%
 1 cucchiaio di zucchero di canna integrale o 1 cucchiaino di dolcificante liquido (io non ho aggiunto zucchero perché era presente sia nei biscotti che nel cioccolato)
 cacao amaro
 a piacere nocciole o mandorle tritate

Procedimento

Facciamo fondere il cioccolato a bagnomaria, nel frattempo eliminiamo la buccia dall’avocado, prendiamone circa metà e tagliamolo a pezzetti. Uniamo al cioccolato fuso l’avocado e lo zucchero o il dolcificante scelto. Frulliamo il tutto con l’aiuto di un frullatore a immersione fino a ottenere una crema morbida. Inseriamo i biscotti in un sacchetto di plastica per alimenti, lo chiudiamo e rompiamo i biscotti aiutandoci con un mestolo. Non devono essere polverizzati perché vogliamo che si vedano nelle fette di salame! Uniamo i biscotti e l’eventuale frutta secca scelta tritata al composto di cioccolato e avocado. Distribuiamo il composto su un foglio di carta da forno e cerchiamo di creare un salame; spolverizziamo con cacao amaro. Avvolgiamo il dolce nella carta forno chiudendo il pacchetto a caramella. Lasciamo riposare in frigorifero almeno 4 ore prima di servire.

Buon appetito.

Milano, 04/09/2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *