TANA DI NOCE, IL PICCOLO RIFUGIO DI JENNY

La Tana di Noce, il piccolo rifugio di Jenny, accoglie piccoli animali, quali criceti, ratti, topi, conigli, cincilla’, volatili e cavie, recuperati in condizioni drammatiche o ceduti da privati che non vogliono più occuparsene.

I piccoli quasi sempre restano presso la tana in modo permanente, di solito per problemi di salute o disabilità.

L’intervista a Jennifer Curcunia

Jenny si occupa di recuperi da 10 anni ed è stata volontaria in associazioni che si occupano di selvatici ed esotici.

L’obbiettivo di Jenny, oltre a quello di raccogliere aiuti per il mantenimento e cura di queste preziose vite, destinando buona parte delle donazioni alle medicine ed alle visite veterinarie, è quello di avvicinare più persone possibili al mondo meraviglioso di quegli animali spesso ritenuti “non convenzionali” come, appunto, i ratti, che non sono apprezzati dalla maggior parte delle persone.

I materiali che non devono mai mancare sono segatura, traverse assorbenti, fieno e semi vari, ma per La Tana di Noce anche il più piccolo contributo è prezioso e Jenny riporta il resoconto di tutte le spese mensili degli animali arrivati da recupero sulla pagina del rifugio, cliccate dunque QUI per aiutare la dolcissima Jenny e la sua Tana di Noce.

Ringraziamo La Fattoria Capre e Cavoli di averci parlato di Jennifer Curcunia.

Milano, 05/12/2020 – GC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.