IL NOSTRO MONDO STA CAMBIANDO

Sui cambiamenti climatici in corso sono state scritte montagne di parole, presentati tantissimi rapporti scientifici, dimostrato la necessità di cambiare rotta: un’enormità di dati a disposizione, per cui diventa difficile sostenere il fatto che quanto stia accadendo non sia alla conoscenza di tutti.

Siamo tutti sulla stessa barca, siamo tutti “dentro” a questa enorme trasformazione di sistema e vita; gli scienziati parlano di “effetto domino” in grado di provocare scenari catastrofici, le cui conseguenze sono addirittura fuori da un modello previsionale.

Un’immagine simbolo. Il Ghiaccio si scioglie . Foto: Pixabay

UN GRANDE EFFETTO DOMINO

Con i cambiamenti climatici che metteranno sicuramente in difficoltà l’umanità, che previsioni possiamo fare nel mondo animale? Quante vittime designate pagheranno con la vita il prezzo del nostro scempio?

Il riscaldamento globale avrà effetti catastrofici come l’innalzamento del livello del mare, l’incremento delle ondate di calore e dei periodi di intensa siccità, delle alluvioni, l’aumento per numero e intensità delle tempeste e degli uragani. 

Questi fenomeni avranno un impatto su milioni di persone, con effetti ancora maggiori su chi vive nelle zone più vulnerabili e povere del mondo, danneggeranno la produzione alimentare minacciano specie di importanza vitale, gli habitat e gli ecosistemi.” Cosi spiega il WWF con il  lancio dell’ #climateactionnow.

Cambiamenti irrevocabili? Foto: Pixabay

Proviamo ad immaginare una Venezia seppellita dal mare o di vedere cammelli che camminano sulle dune in piazza Duomo a Milano o ancora elefanti circolare in piazza San Pietro a Roma, fantascienza? no, in realtà è una visione molto chiara di cosa succederà se i “grandi della terra” non faranno scelte impegnate per correggere l’inclinazione verso la devastazione.

Vuoi ascoltare RadioVeg.it in diretta? Clicca qui.

Noi nel nostro quotidiano, possiamo impegnarci ogni singolo giorno anche con piccoli ma importantissimi passi: riduciamo al massimo il consumo della plastica, cerchiamo di riciclare quanto più possibile, cerchiamo di porre fine allo spreco, pensiamo di acquistare solo il necessario, di non consumare acqua inutilmente o acquistare troppo cibo che verrebbe poi tristemente buttato.

Foto: Pixabay

Pensiamo che quello che abbiamo, che usiamo, che mangiamo è in realtà un dono inestimabile; impariamo a dare valore a tutto quello che ci circonda senza sprofondare nel “io voglio”…

Pensiamoci e parliamone a tutti, ognuno di noi può fare qualcosa di importante, adottando tattiche di resilienza in modo costruttivo, utile ed intelligente.

Greta Thumberg. Un volto simbolo per il tema dei cambiamenti climatici

“A me non importa di risultare impopolare, mi importa della giustizia climatica e del pianeta.”

GRETA THUMBERG

AQVAVERA – RV Mar.21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *