PASTICCIANDO CON LA FRANCA

Francesca Militello, alias la creatrice del blog Pasticciando con la Franca, ha avuto ben due muse ispiratrici.

Al nord, la sua fantastica nonna Liliana e, all’estremo sud, la meravigliosa nonna Maria. E’ grazie a queste due donne straordinarie, se Francesca ha imparato l’essenza della vita e dei suoi valori a partire dalla cucina di casa.

Crescendo Francesca si è appassionata sempre di più ai lievitati, pane pizze e focacce fatte in casa, e, quando ha scoperto il lievito madre, è stato amore a prima vista, tanto che considera il lievito madre un membro della famiglia!

Ed è proprio con i lievitati che Francesca Militello approda su MangiaVeg.it per insegnarci sfiziose ricette fatte partendo dal lievito madre.

Ecco cosa ci ha raccontato Francesca.

FRANCESCA SI PRESENTA

Note: La rubrica è composta da più puntate, l’articolo viene automaticamente aggiornato ad ogni nuova puntata. In prima posizione la ricetta più recente.

BAO BUNS – PANINI CINESI – DIFFICOLTA’: MEDIA

PANINI AL VAPORE DI FRANCESCA

PREPARAZIONE 3 ore 10 minuti – COTTURA 15 minuti – TEMPO TOTALE 3 ore 25 minuti

PANINI CINESI - FRANCESCA

Ingredienti per 4 panini:

  •  320 g di farina semintegrale (io uso farro ma potete usare la farina che preferite)
  •  180 g di acqua
  •  5 g di lievito di birra (oppure potete usare 100 g di lievito madre allungando i tempi)
  •  2 cucchiai di olio delicato
  •  1 cucchiaio di malto di riso o sciroppo di acero/agave
  •  1 cucchiaino di sale

Procedimento:

  1. Per prima cosa sciogliamo il lievito di birra insieme a 170 g di acqua, all’interno di una ciotola (o nell’impastatrice), insieme al malto.
    Se usate lievito madre scioglietelo in acqua allo stesso modo. Ricordate però, in questo caso, di aumentare i tempi di lievitazione (almeno 3 ore la lievitazione in massa e almeno 1 ora nella loro forma).
  2. Setacciamo all’interno la farina e iniziamo ad impastare, uniamo poi anche l’olio e alla fine il sale.
  3. Impastiamo energicamente fino a che l’impasto sarà omogeneo e piuttosto liscio.
  4. Dunque trasferiamo l’impasto in un contenitore, leggermente oliato sul fondo e sui lati.
  5. Poniamo a lievitare per almeno  2 Ore in forno con la lucina accesa (o in altro luogo tiepido). Se usate lievito madre, 3 ore abbondanti.
  6. Trascorso il tempo, trasferiamo l’impasto sul piano di lavoro senza maneggiarlo troppo e ricaviamo delle palline da 50 g ciascuna (con questa dose verranno 10 bao buns). Copriamoli con un canovaccio e attendiamo 15 minuti circa.
  7. A questo punto, prima con l’aiuto delle mani grossolanamente, poi con un mattarello stendiamo dei dischetti del diametro di circa 10 cm.
  8. Poniamo, come vedete in foto, un rettangolino di carta forno al centro e ripieghiamoli su se stessi a libro. Questo per evitare che i lembi aderiscano fra loro. Facciamo lievitare i bao buns, così, coperti per almeno 40 Minuti. Se avete usato lievito madre, almeno un’ora.
  9. Quando avranno quasi completato la lievitazione, mettiamo due dita di acqua nel fondo di una pentola e mettiamo all’interno un cestello per cottura a vapore, foderato di carta forno. In alternativa, se l’avete, posizionate il cestello in bamboo incastrato sopra ad una pentola piena d’acqua a metà. (anche questo andrà foderato di carta forno).
  10. Trasferiamo i nostri bao buns sul cestello, a debita distanza in quanto poi cresceranno lievitando ancora. Chiudiamo con coperchio. Lasciamo cuocere per 15 minuti.
  11. Andiamo avanti cuocendo tutti i panini cinesi al vapore, controlliamo nel mentre che non manchi mai acqua nella pentola.
  12. A cottura ultimata, rimuoviamo la carta forno nel centro e facciamoli intiepidire su una gratella.
  13. A questo punto i nostri panini cinesi al vapore sono pronti da farcire! E qui ti potrai sicuramente sbizzarrire!
    Io li ho farciti con carciofi spadellati, fagioli cannellini, sesamo e la parte verde del porro.
    Altre idee: verdure a julienne cotte in padella con salsa di soia, o ancora con Hummus… o perchè no anche per una colazione dolce! Con burro di frutta secca e marmellata… li adoro!
  14. Consiglio: Puoi conservare i Bao Buns in un contenitore chiuso per alcuni giorni oppure farne doppia dose e congelarli una volta cotti e raffreddati. La doppia dose è sempre un’ottima scelta per le emergenze! Parola di mamma…

BOMBOLONI VEGANI ALLA CREMA – DIFFICOLTA’: MEDIA

BOMBOLONI ALLA CREMA DI FRANCESCA
BOMBOLONI - FRANCESCA
BOMBOPLONI ALLA CREMA – FRANCESCA MILITELLO

PREPARAZIONE 4 ore 40 minuti – COTTURA 4 minuti – TEMPO TOTALE 4 ore 44 minuti

Ingredienti per 12 bomboloni

  •  250 g di farina
  •  80 ml di latte vegetale tiepido
  •  40 ml di olio di oliva
  •  40 g di zucchero di canna
  •  4 cucchiai di yogurt vegetale bianco/agrumi
  •  6 g di lievito di birra
  •  1 limone (scorza grattuggiata)
  •  1 arancia (scorza grattugiata)

Per friggere:

  •  Abbondante olio di sesamo/ semi di arachide/semi di girasole

Per la crema pasticcera:

  •  250 ml di latte vegetale
  •  50 g di zucchero di canna
  •  20 g di maizena
  •  2 cucchiaini di limoncello
  •  ½ bacca di vaniglia (semi)

Procedimento:

  1. In una ciotola sciogliamo il lievito con il latte vegetale tiepido, uniamo l’olio e setacciamovi all’interno la farina. Iniziamo a mescolare, poi inseriamo gradatamente lo yogurt, le scorze grattugiate, infine il sale. Se non dovesse amalgamarsi bene il tutto, aggiungete poco latte vegetale.
  2. Impastiamo energicamente il tutto fino ad ottenere una consistenza morbida e omogenea, poniamo in un contenitore e lasciamo raddoppiare di volume:  180 minuti circa, in forno, con luce accesa.
  3. Nel frattempo prepariamo la crema pasticcera senza uova: mettiamo i liquidi in un pentolino, uniamo a freddo i solidi, mescoliamo, accendiamo il fuoco e portiamo a bollare sempre mescolando. Facciamola raffreddare coperta.
  4. Una volta che l’impasto avrà raddoppiato di volume, infariniamo il piano e stendiamolo con il mattarello, dello spessore di circa 1,5 cm e ricaviamone dei cerchi con un bicchiere.
  5. Poniamo nuovamente a lievitare su una spianatoia infarinata, ben distanziati fra loro e coperti da un canovaccio umido per  90 minuti circa, fino a che non avranno raddoppiato di volume.
  6. In un pentolino mettiamo abbondante olio di semi e facciamolo scaldare alla temperatura di 170°. Facciamo molta attenzione a non superare questa temperatura poiché i nostri bomboloni vegani rischierebbero di bruciarsi fuori, ma di non cuocersi a sufficienza all’interno. 
  7. Immergiamo quindi i bomboloni in olio ben caldo, non più di tre alla volta, se necessario abbassiamo il fuoco e facciamo cuocere circa due minuti per lato. Scoliamo su carta assorbente.
  8. Una volta intiepidite, farciamo a piacere i bomboloni vegani con la crema oppure con crema al cioccolato!
  9. Consiglio: I bomboloni sono ideali mangiati appena fatti, meglio se ancora tiepidi! Se avanzano conserva

PANGOCCIOLI SOFFICISSIMI DI FRANCESCA – DIFFICOLTA’: MEDIA

PANGOCCIOLI MORBIDI DI FRANCESCA

PREPARAZIONE 6 ore – COTTURA 25 minuti – TEMPO TOTALE 6 ore 25 minuti

Ingredienti per 8 palline:

PANGOCCIOLI SOFFICISSIM - FRANCESCA
PANGOCCILI SOFFICISSIMI – FRANCESCA MILITELLO
  •  250 g di farina
  •  125 g di latte vegetale (soia o altro)
  •  50 g di gocce di cioccolato fondente
  •  60 g di zucchero di canna
  •  100 di lievito madre rinfrescato/ 5 g di lievito di birra
  •  50 g di olio di riso o di oliva
  •  1 pizzico di sale
  •  1 cucchiaio di malto d’orzo/sciroppo di agave
  •  vaniglia (semi o estratto)

Procedimento:

  1. Iniziamo rinfrescando il nostro lievito madre che dovrà essere utilizzato al raddoppio di volume.
  2. Se invece vogliamo procedere con il lievito di birra andremo a mescolarlo con il latte vegetale.
  3. Una volta pronto il lievito madre inseriamolo in una ciotola o nella planetaria insieme al latte e facciamolo sciogliere per bene.
  4. Ora possiamo inserire anche la farina setacciata, lo zucchero (tritato fine) infine l’olio e impastare energicamente.
  5. Inseriamo anche un pizzico di sale e la vaniglia (semi/estratto)
  6. Una volta che l’impasto inizierà a staccarsi dalla ciotola e non sarà più appiccicoso, possiamo trasferirlo sul piano della cucina leggermente unto e impastarlo fino a che non diventa omogeneo.
  7. Stendiamolo con le mani e inseriamo le gocce di cioccolato facendo nel frattempo un paio di pieghe a portafoglio.
  8. Mettiamo in un contenitore, leggermente unto dai bordi dritti e poniamo in forno con la lucina accesa (controllate che ci siano circa 28°).
  9. Facciamolo quindi lievitare per 2 ore.
  10. Una volta lievitato, rovesciamo l’impasto sul piano e con un tarocco dividiamo dei panetti da 60/70 g circa cad.
  11. Diamo la forma di palline, pirlando con le mani l’impasto e poniamo nuovamente a lievitare su una teglia coperta con carta forno, ben distanziate tra loro.
  12. Copriamo con pellicola e rimettiamo in forno con lucina accesa fino a che non saranno visibilmente aumentate di volume. (circa 3/4 ore).
  13. A quel punto: preriscaldiamo il forno in modalità statico a 180°, spennelliamo con latte vegetale.
  14. Una volta che il forno avrà raggiunto la temperatura, inforniamo i pangoccioli vegan sofficissimi per  25 minuti circa, fino a doratura.
  15. Sforniamo e facciamo raffreddare su di una gratella.
  16. Attendiamo che siano perfettamente freddi, prima di gustarli.

LINGUE DI SUOCERA AL FARRO DI FRANCESCA – DIFFICOLTA’: Media

LINGUE DI SUOCERA AL FARRO DI FRANCESCA

mangiaveg.it

PREPARAZIONE 2 ore 30 minuti – COTTURA 10 minuti di cottura

Ingredienti per 8 porzioni:

  • 250 g di farina di farro
  • 150 g di esubero di lievito madre/ 3 g di lievito di birra compresso
  • 100 g di acqua tiepida
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale integrale
  • Emulsione di acqua e olio per spennellare
  • Semi misti/ erbe aromatiche a piacere

Procedimento:

  • In una ciotola o nella planetaria facciamo sciogliere l’esubero di lievito madre (o il lievito di birra compresso) nell’acqua necessaria per la ricetta (100 g).
  • Uniamo la farina, di seguito uniamo anche l’olio evo e per ultimo il sale. Impastiamo fino ad ottenere una consistenza omogenea e che non appiccica le dita.
  • Formiamo una pallina con l’impasto e poniamo a lievitare  2 Ore in un contenitore chiuso.
  • Trascorso il tempo mettiamo un pochino di semola sul piano di lavoro, rovesciamo l’impasto, dividiamolo in porzioni da 50 g ciascuna.
  • Ora con l’aiuto di un mattarello, o di una sfogliatrice, stiriamo le nostre lingue, con la tipica forma allungata, dello spessore di circa 4 mm
  • Vi consiglio però, di farle più o meno tutte della stessa grandezza, altrimenti quelle più piccole rischierebbero di bruciarsi più in fretta.
  • Disponiamole quindi in una teglia coperta con carta forno, spennelliamole con l’emulsione di acqua e olio.
  • Se vogliamo possiamo decorarle mettendo semi a piacere/origano/rosmarino/fior di sale, ecc.
  • Inforniamo in forno preriscaldato, in modalità ventilato a 200° x 10 minuti circa, fino a doratura. Teniamole d’occhio perché cuociono davvero rapidamente.
  • Una volta cotte facciamole raffreddare su di una gratella.

Queste Lingue di Suocera al farro si conservano perfettamente, mantenendo la loro fragranza per diverso tempo; non dovrete fare altro che farle raffreddare per bene infine metterle in una scatola di latta.
Sono inoltre una splendida idea per un regalino speciale fatto con le proprie mani!

Cerchi qualcosa da sgranocchiareTi consiglio di dare un’occhiata anche ai Grissini al farro, sono sicura che ti piaceranno!

Milano, 13/07/2021 – GC
  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.