HEURA FOODS SOSTIENE LA SQUADRA FEMMINILE DEL BARCELLONA FC

Vegan-World Lifestyle dal Mondo di Pompea Gualano
Il marchio di prodotti a base di proteine vegetali in più rapida crescita in Europa, la Heura Foods, ha deciso di sponsorizzare la FC Barcelona Femení.

Per fortuna non è la prima volta che lo sport viene contaminato dagli sforzi dell’industria alimentare a base vegetale di occupare sempre più fette di mercato, ma questa è la prima volta in cui un marchio vegan spagnolo, nato proprio a Barcellona, sostiene la squadra femminile di calcio della sua città, in una fusione di identità geografica e di spinta comune verso il futuro (si spera presto, migliore) ancora non eguagliato.

Un matrimonio, questo, davvero perfetto perché vede la collaborazione e le forze messe insieme di due realtà in rapida crescita. Il FC Barcellona Femení che, insieme a tutto il calcio femminile, sta conoscendo una favolosa impennata di popolarità e di successi.

L’Heura Foods, dal canto suo, è reduce da una strabiliante e incredibilmente proficua raccolta di fondi da investire nella sua produzione di alternative vegetali alla carne: ben 4 milioni di euro, in meno di 12 ore di campagna di crowdfunding.

L’accordo tra le due fiorenti attività prevede che i prodotti Heura siano presenti nel catering di tutte le partite domestiche dell’FC Barcelona, mentre il logo sia proiettato e promosso su tutti gli schemi dello stadio Estadi Johan Cruyff.

La sponsorizzazione ha visto il suo debutto proprio a inizio agosto in occasione dell’amichevole con il Montpellier.

Con Barcellona nel cuore e il riscatto nella testa

Nati nella stessa città spagnola, con la stessa voglia di sbarazzarsi di vecchi cliché e di diventare sempre più mainstream, la squadra di calcio femminile e il marchio di alternative vegetali alla carne, non potevano che unirsi in una comunione di intenti.

Il successo nella raccolta di fondi di investimento e la rapida crescita nel mercato europeo, hanno convinto Marc Coloma, co fondatore e CEO di Heura Foods che si sarebbe potuto fare un ulteriore passo avanti per combattere l’attuale status quo e unirsi a un altro simbolo di riscatto sociale, quale una squadra di calcio al femminile in un ambito sportivo dominato dagli uomini.

Le parole di Coloma sono state confermate dal club calcistico che, attraverso un comunicato stampa, ha dichiarato “L’accordo tra FC Barcelona e Heura Foods è stato possibile grazie a una serie di valori comuni, quali l’impegno per l’innovazione, lo sforzo e il lavoro di squadra e il desiderio condiviso di avere un impatto positivo sulla società”. “Entrambi i marchi lavoreranno su diverse iniziative per promuovere un sistema alimentare più sostenibile a livello globale, collaborando al contempo per dare nuovo impulso al calcio femminile”.

“L’accordo tra FC Barcelona e Heura Foods è stato possibile grazie a una serie di valori comuni, quali l’impegno per l’innovazione, lo sforzo e il lavoro di squadra e il desiderio condiviso di avere un impatto positivo sulla società”

Siamo curiosissimi di scoprire in cosa consisteranno questi contenuti educativi che verranno condivisi e diffusi da entrambe le realtà in gioco, è il caso di dirlo.

Ma conosciamo le finalità e ci piacciono molto: la diffusione di nuove abitudini alimentari più sostenibili attraverso la sostituzione di prodotti a base di carne e di latticini con le alternative plant based, più sostenibili e più salutari.

Altri esempi virtuosi nel mondo dello sport

Come dicevamo sopra, non è la prima volta che il mondo del vegan food incontra lo sport ad alti livelli; vale la pena ricordare i più significativi.
Nonostante abbiano mantenuto il latte vaccino nei menu, i campioni del tedesco VfL Wolfsburg si sono assicurati il supporto di Oatly, il famoso marchio di latte vegetale a base di avena.

Ma c’è un solo esempio di squadra di calcio 100% vegano al momento, ed è rappresentato dai britannici Forest Green Rovers, verdi fin nel midollo con il loro credo ecologico applicato al calcio professionistico. Il Forest Green è la prima squadra a emissioni 0 e completamente vegano dal 2015. Attenti a eliminare ogni tipo di impatto della loro attività, hanno adottato mezzi elettrici per i loro spostamenti, mentre i campi dove si allenano e gli stadi dove disputano le loro gare, sono alimentati a energia solare. Ça va sans dire che la squadra è sponsorizzata da aziende ‘green’.

Rimanendo in Spagna, ricordiamo la collaborazione tra la Meatless Farm con il Real Madrid per mettere a punto una dieta vegan per i suoi giocatori atta a migliorarne le prestazioni.
Più recentemente, Quorn e il Liverpool FC stanno concordando opzioni vegane per le partite domestiche, mentre studiano le migliori performance dei cibi vegetali nei tempi di recupero dei giocatori. Avanti tutta così, fino a vincere il campionato della sostenibilità, della salute e dall’empatia!

A proposito di prodotti a base 100% vegetale, vi invitiamo a firmare la ICE #endtheslaughterage. Per saperne di più e per firmare, clicca QUI.

Milano, 16/09/2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.