CONSERVAZIONE DELLA NATURA: LA GIORNATA MONDIALE

Oggi, 28 luglio, si celebra la giornata mondiale per la conservazione della natura di A. Tedeschi.

La Conservazione della natura viene celebrata il 28 luglio in tutto il mondo. Per natura si intende il sistema formato non solo da esseri viventi, animali e vegetali, ma anche da tutte le risorse naturali tra le quali acqua, aria, suolo e minerali.

Report del WWF

CAMBIAMENTO CLIMATICO

Deforestazione, cementificazione, estinzione delle specie, perdita di biodiversità, inquinamento, cambiamento climatico, incendi e siccità sono solo alcune delle minacce che quotidianamente incombono sulla natura.

Secondo il Report Estinzioni del 2021 del WWF, l’impatto dell’uomo ha velocizzato la “perdita naturale”: scompaiono specie animali e vegetali ad un ritmo 1.000 volte superiore al tasso naturale.

Rapporto dell’IPCC

Il Rapporto dell’IPCC (il Panel scientifico ONU sul Cambiamento Climatico), così come riportato dal WWF, lancia invece un allarme in merito alle conseguenze dei cambiamenti climatici sulla natura e sull’uomo: siccità e caldo torrido, distruzione degli ecosistemi, tempeste sempre più forti e inondazioni massicce, estinzione di specie.

acqua e suolo

Azioni a tutela della natura

Purtroppo, nonostante i ripetuti allarmi e nonostante la presa di consapevolezza da parte dei singoli cittadini e la nascita di numerose organizzazioni che tentano di fare pressione sulla politica, le azioni a tutela della conservazione della natura sono ancora troppo poche.

Spesso politici e imprenditori, anziché porre in essere importanti azioni a favore della tutela e conservazione della natura, continuano a tutelare proprio quegli interessi che sono responsabili dello sfruttamento e del depauperamento delle risorse naturali. Senza rendersi conto che le risorse naturali sono indispensabili per la stessa sopravvivenza dell’uomo.

Ridurre l’impatto per conservare

bici città

In attesa che politici ed aziende facciano la loro parte, sta a noi celebrare questa giornata mondiale assumendoci in prima persona la responsabilità della conservazione della natura. Piccole azioni, ripetute nel tempo, possono fare la differenza.

Prediligere mezzi di trasporto ecologici quali mezzi pubblici o biciclette, acquistare prodotti biologici e a km zero, preferire prodotti sfusi o comunque privi di imballaggi in plastica e riciclare vestiti usati. Questi solo alcuni esempi. Ma ancora una volta scegliere una dieta a base di prodotti vegetali anziché di prodotti di origine animale si rivela essere il modo più semplice e più efficace per ridurre al minimo il proprio impatto sulle risorse naturali: vite animali, acqua, suolo ed emissioni di CO2.

E ridurre al minimo il proprio impatto sulla natura vuol dire conservare la natura.

Non solo il 28 luglio, ma ogni giorno dell’anno.

Buona giornata mondiale per la conservazione della natura a tutti.

Per ascoltare RadioVeg.it, clicca QUI.

Alessandra Tedeschi

Milano, 28/07/2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.