LA PASTINACA: BENEFICI E VALORI NUTRIZIONALI

LA PASTINACA: BENEFICI E VALORI NUTRIZIONALI

La pastinaca è una pianta appartenente alla famiglia delle ombrellifere. Produce una radice a fittone di colore bianco o crema che ricorda nella forma una carota. La raccolta della pastinaca avviene in primavera e in inverno, dopo la prima gelata. La si coltiva nell’orto oppure cresce spontanea lungo i bordi dei campi. La modalità di cottura più semplice per la pastinaca è la lessatura. La radice di pastinaca ha un sapore acidulo e viene consumata come ortaggio dopo la cottura. Le foglie della pastinaca ricordano il prezzemolo. 

La pastinaca coltivata normalmente contiene circa l’80% di acqua, il 5% di zuccheri, l’1% di proteine, lo 0,3% di grassi e il 5% di fibre vegetali. La pastinaca è particolarmente ricca di sali minerali, soprattutto di potassio. Infatti 100 grammi di pastinaca apportano circa 375 mg di potassio.

E’ ricca di vitamine del gruppo B e di vitamina C, ma purtroppo con la cottura la vitamina C presente nella radice cruda si deteriora. La maggior parte delle vitamine e dei sali minerali contenuti nella pastinaca si trovano vicino alla buccia. Per questo la pastinaca andrebbe cotta intera oppure sbucciata sottilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *