RADIOVEG.IT, LA RINASCITA

Dopo l’attacco informatico di fine dicembre, RadioVeg.it rinasce e si rinnova

È successo all’improvviso, senza alcun preavviso. La mattina del 28 dicembre 2021 ci siamo accorti che dalla nostra RadioVeg.it non usciva alcun suono, alcuna voce, alcun contenuto.

Un vigliacco attacco informatico ci aveva bloccato i software di emissione, rendendo impossibile l’utilizzo di tutto il nostro materiale: la musica, le interviste, le rubriche, le notizie.

Puntuale, pochi giorni dopo, una mail ci avvisava che era una questione di prezzo. Per riavere tutto bastava pagare.

La nostra scelta: ricominciare!

radioveg.it la rinascica

Non abbiamo ceduto a nessun ricatto e al contrario ci siamo subito messi al lavoro. Un lavoro enorme che ci ha impegnato per mesi: recuperare le interviste, ricostruire una linea musicale, ridefinire una linea di contenuti e identità. La buona notizia è che ce l’abbiamo fatta. RadioVeg.it è di nuovo on air!

radioveg.it la rinascica

La nuova RadioVeg.it.

Ci sono molte differenze tra la radio di prima e quella attuale. La prima, evidente e immediata è il flusso musicale. Non più grandi successi ma una colonna sonora che per la maggior parte della giornata (dalle 18 alle 12) propone musica evocativa, suadente, stimolante, coinvolgente. Dalle 12 alle 18 invece riprendiamo il ritmo, con alcuni brani di grande impatto sonoro. Per tutto il giorno – e questa è stata un’altra scelta strategica e necessaria – potrete sentire musica common free, con artisti che hanno scelto una strada diversa dalla normale logica discografica.

Cliccate QUI per ascoltare la nuova RadioVeg.it.

La difesa degli animali.

Certamente, al di là della musica, riascoltandoci ritroverete la RadioVeg.it che avete conosciuto – e ci auguriamo – amato.

radioveg.it la rinascica

Quella che dà voce ai rifugi per animali, alle battaglie per le loro libertà, agli attivisti, alle storie che chi è diventato veg.

Non solo: RadioVeg.it ribadisce di essere un motore di aggregazione per ogni iniziativa a difesa degli animali, scegliendo di dare la voce a tutti, senza distinzione. L’importante è muoversi per la difesa degli animali.

Riascoltandoci troverete le rubriche, le interviste, le news quotidiane, che abbiamo ancor più amplificato, offrendovi ogni giorno aggiornamenti e contributi su tematiche animaliste, ambientaliste e di cultura veg.

Ci sono e ci saranno nuove rubriche: ha già preso il via uno spazio che dedichiamo proprio ai nostri fratelli animali. Cosa sappiamo davvero di loro? Che caratteristiche e che peculiarità hanno? Ascoltateci: vi proporremo un viaggio quotidiano nel loro meraviglioso mondo.

RadioVeg.it. Una radio che è anche vostra.

Lo spirito con cui abbiamo iniziato il nostro percorso, nonostante questa brusca e inattesa interruzione, è sempre la stessa.

Siamo la voce di chi non ha voce.

E ci auguriamo che questa voce sia sempre più grande, con il contributo di tutte e di tutti. Per questo rilanciamo l’appello: attivisti, associazioni, rifugi, ricordatevi che avete uno spazio in cui poter raccontare la vostra fatica di ogni giorno, le vostre battaglie, le vostre passioni. Usateci, condivideteci, utilizzate il nostro megafono di amore e giustizia per i più deboli.

Cliccate QUI per ascoltare la nuova RadioVeg.it.

Il vostro aiuto per RadioVeg.it è prezioso.

C’è molto molto lavoro dietro l’esistenza di una radio. Per questo l’aiuto di tutti può essere prezioso. In questi mesi di silenzio ci sono arrivate molte testimonianze di solidarietà e il messaggio di sempre era sempre lo stesso: cosa possiamo fare per voi?

Ci sono almeno cinque cose preziose per permettere a RadioVeg.it di continuare ad essere l’unica radio italiana da parte degli animali. Scegliete quella che più fa per voi.

radioveg.it la rinascica
  1. Sapete e amate scrivere? Vi piace stare sui social? Avete idee per realizzare rubriche o contenuti per la radio? Mettetevi in contatto con noi. Abbiamo tanto lavoro redazionale da svolgere e un progetto grande come RadioVeg.it ha sempre bisogno di volontari. Scriveteci e racconteteci cosa vi piace fare: [email protected]
  2. Passate parola. Siete sicuri che tutti i vostri amici Veg conoscano RadioVeg.it? Parlate di noi, condividete la vostra esperienza, raccontate a chi vi circonda che esiste una radio diversa, che non promuove quel prosciutto o quel fast food, ma al contrario, che invita a considerare gli animali per quello che davvero sono: vite da rispettare. Merita una nota importante il passaparola che potete fare ad amici e conoscenti attivi nel mondo commerciale: se conoscete realtà che potrebbero fare pubblicità sulla nostra radio, parlategli di noi. Invitateli a contattarci.
  3. Ascoltateci. Ogni giorno. Questo è davvero importante. RadioVeg.it ha scelto di finanziarsi attraverso i contributi di sponsor commerciali cruelty free e l’ascolto quotidiano è davvero basilare. Siete in tanti, lo sappiamo. Facendo questo esercizio di ascolto ogni giorno ( anche solo per 15 minuti) contribuirete a rendere la nostra offerta più ampia, permettendoci di avere altre risorse per il nostro cammino.
  4. Condividete. Ogni giorno sulle nostre pagine social proponiamo spunti, post, articoli e contenuti. Prendete una buona abitudine: mettete i like, condividete il materiale che proponiamo, aiutateci ad allargare i confini della nostra comunità. Più siamo e più arriviamo lontano.
  5. Sosteneteci. RadioVeg.it è un progetto di puro volontariato. Nessuno viene pagato per il lavoro che svolge, ma nonostante questo la gestione del nostro lavoro e le sfide che ci poniamo ogni giorno prevedono delle spese importanti. Per non parlare del materiale tecnico che abbiamo dovuto ricomprare per la ripartenza… Per tutte queste ragioni ogni vostro contributo è prezioso. Se volete farci una donazione scriveteci a [email protected]: vi spiegheremo nel dettaglio come fare.

Buona primavera e buon viaggio con la nuova RadioVeg.it.

radioveg.it la rinascica

Questa volta siamo tornati per restare!

A proposito il 21 marzo è anche il nostro settimo compleanno e, si sa, persino il corpo ogni sette anni si rinnova!

Milano, 21/03/2022 – RV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.