FRANZ DI CIOCCIO TRA NOTE MUSICALI E NATURA

Franz Di Cioccio, non solo musicista.

Marco Urbisci intervista Franz Di Cioccio

Sarebbe riduttivo parlare di Franz Di Cioccio “solo” come batterista e fondatore della P.F.M. – PREMIATA FORNERIA MARCONI, cosa che sarebbe già notevole, visto che il gruppo è il punto di riferimento per tutta la vera musica rock italiana.

Pensare, però, che Franz Di Cioccio si esprima solamente attraverso la musica è un grosso errore.

La sua è una voce molto autorevole nel panorama artistico italiano, tanto che nel 2006, è stato insignito del titolo di commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, onorificenza attribuita dal Presidente della Repubblica a personalità che si sono particolarmente distinte nel campo della scienza, delle lettere, delle arti e dell’economia.

P.F.M. – L’attuale formazione

Per quanto riguarda la storia della vita artistica di Franz di Cioccio, però, vi rimandiamo al sito ufficiale della band, agli innumerevoli articoli che parlano di lui e ai video su YouTube.

Marco Urbisci nell’intervista ha voluto occuparsi del suo lato più sconosciuto, quello un po’ più privato. Del Franz “uomo”, insomma, delle sue origini e della sua evoluzione personale.

I lati meno conosciuti di Franz Di Cioccio.

Franz, pur essendo cresciuto in mezzo alla natura, ha scoperto la vera empatia verso gli animali grazie all’incontro con colei che definisce “l’amore della mia vita”: Iaia De Capitani, coreografa e produttrice, nonché convinta animalista da sempre.

Gli animali sono l’ultima poesia di questo pianeta” – Franz Di Cioccio

Già le tradizioni della famiglia di origine avevano dato un imprinting per lo più veg a Franz che, per abitudine, mangiava soprattutto verdure e legumi, ma solo l’inaspettata simbiosi che si è creata con i cani di casa Di Cioccio/De Capitani ha reso insopportabile, per Franz, guardare tutti i sentimenti che esprimono gli animali con gli occhi eppoi mangiarseli.

La nuova svolta.

Un passo importante quindi, che ha portato Franz a riconsiderare il suo rapporto con la natura, pensieri e riflessioni che lo hanno guidato anche nella creazione della più recente produzione musicale dal titolo “Emotional Tatoos”, sviluppata e concretizzata nel 2017, ovviamente, con la P.F.M. e che è stata oggetto di un intenso tour mondiale.

franz di cioccio

“Emotional Tatoos”, ovverosia i tauaggi emozionali impressi dalla musica ma anche dal rapporto simbiotico con gli animali. Un Disco, come dice Di Cioccio, dedicato alle emozioni che regalano una grande forza, ma non hanno bisogno di una grande esposizione.

L’ultima follia dell’uomo è quella di mettere in ordine qualcosa che ha già il suo ordine” – Franz Di Cioccio

La consapevolezza tradotta in musica.

Dalle parole, che Franz Di Cioccio ci ha regalato, esce l’immagine di un uomo consapevole dei danni che l’essere umano sta causando al pianeta terra per il suo inconcepibile desiderio di supremazia. Atteggiamento che viene espresso non solo nei confronti della natura, ma anche nei confronti uno dell’altro. Franz denuncia chiaramente questa malsana attitudine umana nel brano “Il Regno”, durante il quale Franz dichiara: “Siamo tanti siamo uno”. Tanti individui ma un solo genere umano.

franz di cioccio

Altre interessanti interviste nei podcast del nostro sito. Clicca QUI.

Milano, 18/01/2020 – GC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *