VEG IN CAMPANIA CON NADIA BASSANO

“Veg in Campania” ha come capofila Nadia Bassano. Il movimento nasce nel 2011 con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per gli animalisti, antispecisti e vegani, o aspiranti tali, dalla Campania.

Nadia Bassano ci racconta Veg in Campania

Veg in Campania combatte lo sfruttamento di tutti gli animali, agendo soprattutto sul territorio regionale, con presidi, proteste e volantinaggi contro tutte le pratiche umane che prevedono lo sfruttamento degli animali, dedicandosi, peraltro anche ad attività di antibracconaggio, recupero di animali selvatici, sterilizzazione di cani randagi e colonie feline, monitoraggio delle nidificazioni e delle nascite delle tartarughe Caretta Caretta.

Contestualmente l’associazione sta lavorando per educare al rispetto dei diritti degli animali non umani attraverso azioni formative ed informative quali stand, degustazioni vegan, proiezioni di filmati, conferenze, dibattiti, interventi alle radio e tv locali ed iniziative in collaborazione con altre realtà del territorio.

Come suggerisce il nome, scopo principale del gruppo era ed è quello di fare il possibile per raggiungere e sensibilizzare anche quelle realtà della regione dove, dieci anni fa, questa scelta era vissuta in maniera difficoltosa, sia per motivi logistici, che per mentalità ed abitudini radicate.

Per fortuna, negli ultimi anni, molte cose sono cambiate. Basti pensare al caso dell’uccisione di una cagnolina di circa sei mesi, massacrata a calci nel popoloso quartiere Pastena (Salerno), da chi avrebbe dovuto amarla e proteggerla.

La morte di Chicca ha smosso le coscienze, e questo drammatico evento ha portato alla nascita di un comitato spontaneo nel quale centinaia di persone, da semplici cittadini a volontari appartenenti ad associazioni animaliste, si sono ritrovate in piazza per chiedere giustizia. Negli ultimi quattro anni questo comitato, oltre ad essersi attivato con denunce su diversi fronti ed azioni di sensibilizzazione nelle piazze e nelle scuole, con l’obiettivo di contribuire a creare un senso di responsabilità contro le violenze a danno degli animali, sulla vicenda di Chicca non ha mai abbassato la guardia.

“La strada da percorrere è ancora lunga, ma continueremo a provare a cambiare le cose, uniti dallo stesso senso di giustizia per il quale risulta inaccettabile ogni sopruso nei confronti dei più deboli” Cit. Nadia Bassano

Seguiamoli sulla loro pagina Facebook!

Se vuoi conoscere una bella realtà campana, clicca QUI.

Milano, 07/03/2021 – GC / EB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.