LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI: GLI ANIMALI PREZIOSI ALLEATI

Il ruolo degli animali nella lotta ai cambiamenti climatici

Martora che disperde i semi delle piante

Per chi ama gli animali non è di certo una novità: molto più spesso di quanto ci accorgiamo, loro ci insegnano a vivere e a proteggere il pianeta e a lottare contro i cambiamenti climatici. L’essere umano non è quindi solo nella battaglia per la salvaguardia della biodiversità e del clima terrestre: possiamo infatti contare su dei preziosi alleati.

Tanti animali, sotto i nostri occhi, già lavorano per risanare l’ambiente più di quanto faccia l’uomo. La natura, ancora una volta, ci viene in aiuto e ci fa da esempio. Sarebbe opportuno cogliere il prima possibile la mano che ci viene offerta, visto il poco tempo che sembra esserci prima che la situazione diventi ancora più disastrosa per la nostra meravigliosa Madre Terra. Non a caso, per evitare conseguenze drammatiche come lo scioglimento dei ghiacci e l’innalzamento delle temperature, si preme sulla necessità di fare di tutto per ridurre l’aumento medio della temperatura globale, entro il 2030.

Gli eroi nella lotta dei cambiamenti climatici

Osserviamo un po’ più da vicino quali sono alcuni dei nostri insospettabili eroi nella lotta al climate change.

Gli orsi e le martore, ad esempio, con la loro capacità di disperdere i semi delle piante che incontrano lungo il loro cammino, rendono possibile la colonizzazione vegetale a quote elevate.

Le balene sono giganti immagazzinatori di CO2. Questi magnifici esemplari infatti, così come tutto il loro ecosistema, sarebbero in grado di assorbire anidride carbonica come 4 foreste amazzoniche. Inoltre, le balene fertilizzano i fondali e aumentano la produzione di fitoplancton, il più efficiente nel risucchiare anidride carbonica, secondo i biologi. Le formiche, piccole ma indispensabili, con la loro presenza aiutano ad accelerare l’assorbimento della CO2 nel suolo di ben 335 volte rispetto alle zone dove sono assenti. L’elefante, l’animale terrestre più grande al mondo, è un grande camminatore e aiuta a disperdere semi nell’ambiente che attraversa. Questo permette una più facile rigenerazione delle piante e degli alberi, che hanno la capacità di accumulare carbonio.

la terra è nelle nostre mani
La terra è nelle nostre mani

Il nostro mondo ha in sé un sistema perfetto di protezione. Come maglie della stessa catena, possiamo fare la nostra parte. Ognuno di noi è chiamato a dare il suo contributo, insieme ai nostri alleati in natura, possiamo aiutare il nostro pianeta a non morire. Non siamo soli e, ancora una volta, l’unione può fare la forza.

Si parla di cambiamenti climatici anche qui.

Maria Rosaria Mingione

Milano, 28/04/2021 – EB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.