INSETTI GIGANTI E ALIENI MOSTRUOSI

La fantascienza può diventare paradigma della realtà quando mette in scena i nostri comportamenti nei confronti dell'altro sia esso umano o non umano (alieno e animale). La visione e l'analisi di alcuni film di fantascienza degli anni '50 e '60 ci dimostra che l'approccio dell'uomo verso l'altro alieno/animale è sempre votato al dominio e alla distruzione, al disprezzo e alla denigrazione, perpetrati con tutti i mezzi possibili: prigionia e schiavitù, sfruttamento economico, produttivo e riproduttivo, nei luoghi tipici dello sfruttamento animale (zoo, circhi, acquari, fiere ed esposizioni, laboratori di ricerca e vivisezione, ecc.) dove il corpo dell'altro è usato e trattato come un oggetto con valore puramente economico. Noi "distruggiamo ciò che non riusciamo a capire": questo ha sempre fatto e fa l'animale umano nei confronti degli animali non umani.

Tamara Sandrin racconta ai nostri microfoni tutto sul suo libro realizzato con youcanprint. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.