“COMUNICHIAMOLO” LA CAMPAGNA DI VIVERE VEGAN

“Comunichiamolo”. Dal 16 marzo a Roma la campagna di affissioni antispeciste del Progetto Vivere Vegan.

E’ partita il 16 marzo la campagna di affissioni “Comunichiamolo” predisposto in trenta postazioni di Roma. Per circa 10 giorni è dunque visibile il grande manifesto antispecista che riporta la frase:

“La sua vita dipende da te. Miliardi di animali sono uccisi ogni giorno.
Fermiamo insieme questa strage.
comunichiamolo vivere vegan

La campagna “Comunichiamolo”

“Comunichiamolo” è la campagna su grandi manifesti, lanciata da Progetto Vivere Vegan, con l’obiettivo di informare le persone sul veganismo, come scelta etica, pacifica ed ecologica. E di denunciare quello che avviene negli allevamenti dove gli animali sono reclusi, sfruttati e uccisi.

Come dice Dora Grieco, presidente di Progetto Vivere Vegan, “Siamo circondati, anzi, direi letteralmente assaliti, da pubblicità troppo spesso ingannevoli che ci raccontano favole su cosa accade negli allevamenti, facendoci credere che gli animali, in questi luoghi, vivono una vita piacevole, omettendo tutte le pratiche che comportano per loro sofferenza, come la detenzione forzata, la separazione dei cuccioli dalle madri, la forzatura nelle produzioni e nella crescita degli animali, ormai fuori natura. Tutto legato al profitto di chi li alleva.”

Le motivazioni della campagna “Comunichiamolo”

E’ dunque per questo motivo che è stato ideato il progetto “Comunichiamolo”, campagne di controinformazione attraverso l’affissione di grandi manifesti, per dare voce alla verità, libera da interessi economici. Queste affissioni sono una sorta di “pubblicità progresso”, che Progetto Vevere Vegan realizza a titolo di volontariato, grazie alle offerte di chi li segue o attraverso raccolte fondi con eventi benefit denominati “billboards benefit”.

Negli allevamenti, ai maiali, ma è così per tutti gli altri animali cosiddetti da reddito, è negata ogni dignità, ogni libertà, ogni possibilità di relazionarsi con i loro simili e con il proprio nucleo familiare. E sono sottoposti a sofferenze fisiche e psicologiche. Basti pensare ad esempio alle scrofe, immobilizzate in strette gabbie per tutto il periodo della gestazione, e poi private dei propri cuccioli.

La frase sul manifesto invita il fruitore ad attivarsi per fermare questa strage.

Perché tutto dipende dalle nostre scelte individuali.

Postazioni delle affissioni

Municipio 1 L.te Marzio (Fr. Civ.8O Di Via Monte Brianzo), Municipio 1 L.te Sangallo (Alt. Via Gonfalone), Municipio 1 V.le Manzoni (Tra Il N.4T-47), Municipio 1 Via Normanni (Verso Labicana), Municipio 2 Via Panama (Fr. Civ. 82), Municipio 2 V.le Parioli (Civ. 55 Fr. Civ. 54), Municipio 2 Via Catania (Alt. Mercato), Municipio 2 Via Eleonora D’arborea (Ang. Via S. Ippolito), Municipio 2 Via Chiana (Alt. Via Salaria Spartitraffico), Municipio 2 Via Salaria (Fr. Civ. 247 Su Spartitraffico), Municipio 7 Via Appia (Fr. Civ 40), Municipio 7 Via Nola (Fr. Viale Castrense), Municipio 1 P.za Albania (Prima Civ. 11 Spart.), Municipio 9 P.za Porta S.Paolo Di, Municipio 12 C.Ne Gianicolense (Alt. Civ. 348 Spart. Centr.), Municipio 12 V.le Trastevere Fr. Ctv. 140 A Fr. 150), Municipio 1 Via Camilluccia Sx., Clv. 2), Municipio 13 Via Casale Di San Pio V (Ang, Gregorio VII), Municipio 2 Via Flaminia (Sx. N.60), Municipio 2 L.te Flaminio (Verso Civ. 14), Municipio 1 V.le Milizie (Fr, Civ. 7), Municipio 1 C.ne Trionfale (Fr. Civ. 23), Municipio 5 Via Camelie (Civ.12), Municipio 4 V.le Della Venezia Giulia (Civ.132), Municipio 8 Via Annio Felice (Civ.6, Municipio 8 Via Giovannopoli (Ang. L.Go Sette Chiese), Municipio 3 Via Nomentana (Civ. 385), Municipio 3 Via Nomentana Nuova (Fr. Civ. 95), Municipio 10 Via Bragozzi (Sx. Ctv.9), Municipio 10 Via Stazione Del Lido (Fr. Civ.4)

Clicca QUI per sostenere il progetto “Comunichiamolo” – Contatto: Dora Grieco 335 1929722

Milano, 17/03/2022 – GC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.