CARO UMANO TI SCRIVO

Una missiva da parte degli animali ipotizzata da Lucia Giovannini – Tratta dal libro “Il crudo è servito”

Nei tempi antichi abbiamo fatto un accordo.

Da parte nostra abbiamo preso l’impegno di servirvi in ogni maniera possibile.

Vi abbiamo fatto compagnia.

Vi abbiamo nutrito con il nostro latte e le nostre uova.

Vi abbiamo riscaldato con la nostra lana.

Vi abbiamo aiutato a trasportare la vostra merce pesante da un capo all’altro del mondo, per valli e montagne.

Vi abbiamo sostenuto in battaglia anche a costo della nostra vita.

Tutto quello che vi avevamo chiesto in cambio era protezione e nutrimento.

Perché ci avete tradito?

Perché avete avvelenato i nostri mari e ci avete espulso dalle nostre terre confinandoci in campi di concentramento dove il sole è sostituito dalla luce elettrica, l’aria non sa più di erba fresca, di nuvole, di pioggia, ma odora di ammoniaca?

Perché ci rinchiudete in celle minuscole dove ci è impossibile muoverci e ci alimentate con farine fatte di cadaveri dei nostri fratelli e cibi inadatti a noi?

Perché ci tagliate il becco, ci estirpate i denti, ci mozzate la coda?

Credete che solo perché non parliamo la vostra lingua non sentiamo il dolore?

Perché avete deciso di massacrarci?

Perché ci torturate?

Soprattutto, perché fate finta di non vedere, di non sapere?

Perché siete ciechi alla nostra paura e alla nostra sofferenza quando in autostrada passate accanto ai camion della morte che ci trasportano nel nostro ultimo viaggio?

Non sappiamo come fare per comunicare con voi, ma questo non significa che non abbiamo un’anima.

Noi non siamo oggetti, merce da scaffale: siamo esseri senzienti.

Proviamo sensazioni ed emozioni.

Esattamente come voi.

Soffriamo l’isolamento e siamo terrorizzati dal dolore, esattamente come il vostro cane e il vostro gatto.

Esattamente come voi.

Quando ci sentiamo in pericolo proviamo paura.

Esattamente come voi.

Abbiamo bisogno di dare e ricevere amore.

Esattamente come voi.

Tutto ciò che vi chiediamo è di poter vivere in pace.

Ogni giorno sentiamo le grida di terrore dei nostri fratelli che vengono massacrati e sappiamo che presto toccherà a noi.

Perché? Che torto vi abbiamo fatto?

Perché vi siete scordati della vostra promessa?

Noi non l’abbiamo scordata. Noi stiamo ancora onorando il nostro impegno nei vostri confronti e lo faremo per sempre.

LUCIA GIOVANNINI

Milano, 24/12/2022

Un pensiero su “CARO UMANO TI SCRIVO

  • 25 Dicembre 2022 in 09:02
    Permalink

    Lasciamoli vivere avete distrutto ciò che Dio ha creato

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *