ASSOCIAZIONI

CIAO CIAO PELLICCE

Il mercato mondiale della pellicceria sta crollando, anno dopo anno! Lo racconta Essere Animali in un recente articolo, che vi invitiamo a leggere nel dettaglio.

Grazie alla sensibilizzazione sempre più consumatori non le indossano e sempre più marchi di moda e stilisti hanno scelto di non utilizzarle. Racconta Essere Animali: "ormai quasi ogni mese un grande brand della moda o un famoso stilista prende posizione contro l’uso della pelliccia nelle sue collezioni. Molti paesi, 12 in Europa, hanno già vietato la produzione delle pellicce e alcune città lungimiranti come San Francisco e Los Angeles hanno reso persino illegale la vendita. Tutto questo ha avuto profonde ricadute sul settore."

Cliccate qui per ascoltare in diretta RadioVeg.it

Anche i numeri parlano chiaro. Il livello dei prezzi delle pelli di visone e di volpe sono in netto calo (con percentuali intorno al 20% annuale) e di conseguenza - scrive ancora il sito di Essere Animali, anche la produzione di questi capi: "il calo dei prezzi delle pellicce va di pari passo con la diminuzione della produzione, trend in discesa dal 2014. Si stima infatti che nel 2018 si abbia avuto una riduzione del 20 per cento nella produzione di pelliccia di visone rispetto al 2017. Le pellicce di volpe rossa sembrano invece avere avuto un andamento costante, ma la produzione di quelle di volpe blu finlandese è diminuita invece del 15-20 per cento.

Quando arrivano buone notizie non è giusto esaltarci, perchè sappiamo bene che per conquistare diritti per gli animali c'è ancora molta strada da fare. Però, oggi, un piccolo sorriso vogliamo condividerlo con voi e con tutti gli amici di Essere Animali.

Ciao ciao pellicce!

RV / Feb 19

Clicca qui per ascoltare in diretta RadioVeg.it
Clicca qui per leggere l'articolo pubblicato da Essere Animali.


 

Top