PAROLE ETICHE RITROVATE

Parole Etiche Ritrovate – Testi di insospettati autori animalisti a cura di Giannella Biddau con la partecipazione di Massimo Wertmüller.

Giannella è insegnante, dottore di ricerca in Lingue, Letterature e Culture dell’età moderna e contemporanea e da tempo si occupa di veganismo e sensibilizzazione al rispetto degli animali in diversi contesti.

Massimo Wertmüller è un attore e doppiatore italiano di cinema e teatro che si presta anche nell’ambito radiofonico e televisivo sia come interprete che come autore.

La Rubrica

Parole Etiche Ritrovate è un’iniziativa pensata da Giannella con lo scopo di far emergere il pensiero di personaggi famosi e stimolare l’urgente riflessione sulla condizione dei nostri fratelli animali.

Il progetto è articolato in due fasi principali: un primo momento dedicato alla ricerca da parte di Giannella di estratti di opere ancora poco conosciute di filosofi, letterati, teologi, ecc., la seconda fase dedicata invece alla lettura espressiva dei brani a cura di Massimo Wertmüller che, con la sua voce calda ed intensa, regala ai brani l’anima che meritano per la profondità dei concetti che vogliono trasmettere.

PAROLE ETICHE RITROVATE – LA PRESENTAZIONE

Note: La rubrica è composta da più puntate, ad ogni puntata che va in onda, viene automaticamente aggiornato questo articolo inserendo in alto, dopo la presentazione, la puntata più recente.

1 – ANNA MARIA ORTESE

Anna Maria Ortese
Foto artevarese.com

Tuffiamoci nel cuore della rubrica e partiamo con l’ascoltare un brano tratto dallo scritto “Io credo in questo”, facente parte della raccolta “Le Piccole Persone”, di Anna Maria Ortese, scrittrice italiana vegetariana scomparsa nel 1998.

Nella prima parte del testo, l’autrice espone le proprie tesi sull’atteggiamento di superiorità dell’uomo nei confronti dei più deboli e della Terra, e spiega come questi pretenda quiete e benessere esclusivamente per sé stesso e sia convinto di essere il signore del pianeta. L’uomo, racconta la Ortese, non si rende conto che al cospetto dell’Universo e delle sue “segretissime leggi” egli non esiste, o esiste soltanto di fronte ai più deboli, animali e piante, e alla Terra, prevalentemente come “forza distruttiva”.
La scrittrice elenca così una serie di nefandezze compiute dagli esseri umani, includendo anche quelle perpetrate ai danni degli animali.

Buon ascolto con la voce di Massimo Wertmüller!

Massimo Wertmüller – A.M. ORTESE

Milano, 10/01/2021 – GC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *