LEWIS HAMILTON: “LA CORRIDA? DAVVERO DISGUSTOSA”.

Sono giorni di grande impegno sociale per Lewi Hamilton , il pilota della Mercedes, campione del mondo in carica della Formula 1. Vegano convinto e animalista, in queste ore sulle pagine dei suoi social, dedica molti post e riflessioni sulle vicende di discriminazione razziale.

I messaggi di Hamilton, su Instagram, arrivano a oltre 16 milioni di persone

L’ambiente, i diritti degli animali e la scelta vegan però continuano ad essere temi cari a Hamilton; in queste ultime ore ha espresso in modo eloquente il suo pensiero sulla corrida spagnola.

La corrida. Uno spettacolo assurdo.

Io guardo il cibo come carburante ora che sono uno sportivo, non mangio solo perché ho fame. E così a 32 anni ho deciso di diventare vegano proprio per queste due motivazioni: una di tipo animalista, l’altra di tipo salutista.

Perchè Vegan? Le risposte del campione Lewis Hamilton

In un post recente accanto a una foto che ritraeva un animale morto dopo un combattimento, il pilota ha scritto: “Spagna, è davvero disgustoso”. Hamilton ha poi aggiunto: “I bambini in Spagna imparano a torturare e uccidere i tori a 14 anni (di fatto, l’età minima per le scuole di toreri). Chiediamo al Ministero dell’Istruzione di chiudere le scuole di corrida.” 

Lewis Hamilton, in abito da lavoro

Come accade spesso, oltre all’espressione del proprio giudizio (ad una platea, lo ricordiamo di milioni di persone) Hamilton ha postato anche il link alla petizione dell’associazione People for the Ethical Treatment of Animals.

Iniziative vegan di Lewis Hamilton

Per approfondire:

Un invito a diventare tutti vegani.
Hamilton si schiera contro la Corrida – La Stampa
“Chi non è vegano, ci perde” – il pensiero di Hamilton
Un nostro articolo su Lewis Hamilton
Il profilo ufficiale di Hamilton su Instagram

RV / Giu 20


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *