BILE D’ORSO PER COMBATTERE IL COVID19?

E’ di qualche giorno fa la notizia che il governo cinese ha raccomandato l’uso di Tan Re Qing, un farmaco contenente bile d’orso, come cura per trattare i casi gravi e critici di coronavirus.

Di cosa si tratta precisamente? Abbiamo voluto approfondire il discorso con Carla Marani di Animals Asia. Nell’intervista Carla, chiarendo la questione sul Tan Re Qing, uno dei numerosi trattamenti della medicina tradizionale cinese in circolazione da molto tempo, fa luce su delle sfaccettature ai più sconosciute.

Non solo brutte notizie, però, infatti Carla ci racconta anche come è avvenuta la prima liberazione, nonostante il periodo di pandemia, di alcuni orsi della luna in Vietnam.

Ancora una volta il Vietnam si conferma come il paese asiatico più propenso ad abbandonare l’orrenda pratica di estrazione della bile, come già ci aveva raccontato Carla Marani nel corso dell’edizione del Notiziario Veg del 7 febbraio.

Insomma, anche questa volta, una intervista da ascoltare tutta d’un fiato.

Carla Marani di Animals Asia
sul’uso della bile d’orso per curare il coronavirus

Atre interviste sugli Orsi della Luna e del Sole cliccando QUI.

Milano, 25/04/2020 GC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *